Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Agenzia Internazionale per l'Energia

 

Agenzia Internazionale per l'Energia

L’Agenzia Internazionale per l’Energia (AIE) è un organismo semiautonomo dell’OCSE. E’ stata istituita nel 1974 a seguito della prima crisi petrolifera con la partecipazione iniziale di 16 Paesi, tra cui l’Italia. Sono attualmente Membri dell’AIE 30 dei 36 Paesi dell’OCSE (non ne fanno parte Islanda, Israele, Lituania, Lettonia e Slovenia, mentre il Cile ha avanzato richiesta di adesione e il relativo processo è in corso). Anche la Commissione Europea partecipa ai lavori dell’Agenzia senza diritto di voto.

Le quattro principali aree di intervento dell’Agenzia sono la sicurezza energetica, lo sviluppo economico, la salvaguardia dell’ambiente e la cooperazione internazionale.

Gli obiettivi dell’AIE sono quelli di monitorare l’evoluzione del mercato mondiale del petrolio, del gas e delle altre fonti di energia e gestire un sistema di informazione e di studio delle dinamiche energetiche a livello internazionale, assicurare il rifornimento di petrolio e prodotti petroliferi in situazioni di emergenza, promuovere relazioni con i Paesi produttori e consumatori non membri, assistere i Governi nell’attuazione delle politiche energetiche, promuovendone la sostenibilità, oltre alla sicurezza.

Recentemente l’AIE ha lanciato un’iniziativa volta a coinvolgere i maggiori Paesi partner (Brasile, Cina, India, Indonesia, Sudafrica) in uno schema di cooperazione multilaterale denominato “Associazione”, e a cui hanno finora aderito Cina, India, Indonesia, Tailandia, Marocco, Singapore e Brasile.

La più prestigiosa e rinomata pubblicazione dell’Agenzia é il “World Energy Outlook”, che analizza le dinamiche del mercato energetico globale - ogni anno con focus diversi - e ne prospetta gli scenari futuri a medio-lungo termine. Le “Energy Technology Perspectives” sono anch'esse una pubblicazione molto richiesta, che mira ad analizzare le tecnologie energetiche esistenti e a valutarne il grado di maturità, nonché  il potenziale contributo alla lotta ai cambiamenti climatici e alla sicurezza energetica, prospettando strategie e scenari futuri.

Il principale organo decisionale dell’Agenzia è il Consiglio di Governo (“Governing Board”) che si riunisce in media 3-4 volte all’anno; le riunioni del Consiglio a livello Ministeriale si svolgono di norma ogni due anni, con l’obiettivo di formulare il programma a medio-lungo termine e definire le linee strategiche di attività.

L'ultima riunione Ministeriale si è svolta a Parigi il 7-8 novembre 2017.

Il funzionario di riferimento per le tematiche AIE alla Rappresentanza Permanente d’Italia è il Rappresentante Permanente aggiunto Andrea Macchioni (andrea.macchioni@esteri.it).


28