Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Centro internazionale di alti studi agronomici mediterranei

 

Centro internazionale di alti studi agronomici mediterranei

Fondato nel 1962, il Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei è un’organizzazione intergovernativa mediterranea composta da 13 Stati membri (Albania, Algeria, Egitto, Spagna, Francia, Grecia, Italia, Libano, Malta, Marocco, Portogallo, Tunisia e Turchia).

Il CIHEAM opera attraverso il Segretariato Generale con sede a Parigi e quattro Istituti con sede, rispettivamente, a Bari, Chania, Montpellier e Saragozza. (CIHEAM-Bari, CIHEAM-Chania, CIHEAM-Montpellier e CIHEAM-Saragozza).​

Attivo nella cooperazione multilaterale nei settori dell’agricoltura e della pesca sostenibili, dei sistemi alimentari e dello sviluppo costiero e rurale, il CIHEAM realizza iniziative nei settori dell’istruzione e formazione, della ricerca e creazione di piattaforme aperte di apprendimento e diffusione delle conoscenze, di assistenza tecnica e di dialogo politico e partenariato. Tali attività vengono condotte tenendo conto dei quattro pilastri principali stabiliti nel PACMED 2025, agenda strategica adottata durante la riunione del Consiglio a livello ministeriale del 2016:

  1. Protezione del pianeta, attraverso la lotta allo spreco di alimenti, di risorse naturali, delle conoscenze e del know how;
  2. Sicurezza alimentare e nutrizionale, favorendo l’agricoltura e i sistemi alimentari sostenibili;
  3. Sviluppo inclusivo investendo nelle nuove generazioni e nei territori fragili;
  4. Prevenzione delle crisi contribuendo alla gestione delle tensioni e lavorando per la resilienza delle comunità.

L’organigramma del CIHEAM è il seguente:

  • Presidente del Consiglio d'amministrazione: prof. Mohammed Sadiki
  • Segretario Generale: Placido Plaza
  • Consiglio d’Amministrazione: composto da un rappresentante di ciascuno degli Stati membri, è l’organo di gestione dell’Organizzazione. Dei rappresentanti dell’OCSE et del Consiglio d’Europa ne sono membri d’ufficio e vi siedono a titolo consultivo.
  • Comitato Consultivo: esprime pareri su richiesta del Consiglio d’amministrazione.

L’Italia ha un rappresentante nel Consiglio di amministrazione e nel Comitato Consultivo e partecipa ai lavori dell’Organizzazione anche attraverso l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, il cui Direttore Generale è Maurizio Raeli.

L’autorità nazionale competente è il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo.

 

Sito Ufficiale: Centre international de hautes études agronomiques méditerranéennes


536