Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Il Ministro dell’Istruzione Professor Patrizio Bianchi ha incontrato il 21 aprile, in videoconferenza, il Segretario Generale dell’OCSE Ángel Gurría.

Data:

22/04/2021


Il Ministro dell’Istruzione Professor Patrizio Bianchi ha incontrato il 21 aprile, in videoconferenza, il Segretario Generale dell’OCSE Ángel Gurría.

Nel corso dell’incontro, il Ministro ha espresso apprezzamento per il lavoro di studio e di ricerca svolto dall’OCSE e ribadito la centralità della collaborazione bilaterale con l’Italia, con particolare riferimento al settore dell’istruzione e formazione professionale. Una collaborazione che vede il nostro Paese tra i primi contributori all’organizzazione e che si esprime nella partecipazione del Ministero dell’Istruzione a programmi di vasta portata come, ad esempio, il Programma PISA (Programme for International Student Assessment) finalizzato ad accertare le competenze in lettura, matematica e scienze degli studenti che stanno per terminare l’obbligo scolastico, o l’Indagine comparativa TALIS (Teacher and Learning International Study) che esamina gli aspetti salienti dell’attività professionale dei docenti e dei dirigenti scolastici della scuola secondaria di primo grado.

Una sinergia che quest’anno si è ulteriormente estesa alla collaborazione nell’ambito della Presidenza italiana del G20 che, nel settore Istruzione, sarà incentrata su vari temi quali la lotta alla povertà educativa e la dispersione scolastica; la didattica mista ed i nuovi approcci educativi ed il tema delle transizioni dalla scuola al lavoro.

Il Ministro Patrizio Bianchi ha evidenziato il ruolo cruciale dell’Istruzione e formazione nell’assicurare una crescita duratura e sostenibile, rilevando l’importante contributo che l’OCSE può fornire alla riflessione della comunità internazionale in materia di rilancio dei sistemi di istruzione e formazione professionale, anche dopo l’emergenza epidemiologica. Un investimento nell’istruzione e nella conoscenza, ha concluso il Ministro, appare fondamentale per superare la crisi e realizzare uno sviluppo sostenibile capace di assicurare pace e stabilità.


602